RADIOMARTE
SAIE

Ricerca libera

RISULTATI DELLA RICERCA

Notizie trovate: 1

Notizia Data pubblicazione Regioni Tipologia Settori
4041 27/07/2021 Tutte Sentenze Lavori ed Opere, Progettazioni, Beni e Servizi, Settori Speciali

Titolo: Termini minimi per la presentazione delle offerte

Sottotitolo: Va annullata la gara se il bando non rispetta i termini minimi per la presentazione delle offerte

Commento:

Nel fissare i termini per la ricezione delle offerte e delle domande di partecipazione, le amministrazioni aggiudicatrici devono tenere conto della complessità della prestazione oggetto del contratto e del tempo ordinariamente necessario per preparare le offerte; la stazione appaltante deve dunque operare secondo canoni di proporzionalità (cfr. art. 30, comma 1, del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50) e il termine di scadenza per la presentazione delle proposte deve essere idoneo alla loro corretta e ponderata predisposizione (si veda T.A.R. Lombardia, Brescia, sez. I, 1 luglio 2019, n. 613). Lo ha ricordato il TAR Catania, sentenza 14 giugno 2021, n. 1930 a proposito di una procedura aperta il cui bando di gara assegnava agli operatori economici per la presentazione delle offerte un termine inferiore a dieci giorni. L’art. 60 del Codice dei contratti prevede che, nelle procedure aperte, il termine minimo per la ricezione delle offerte è di trentacinque giorni dalla data di trasmissione del bando di gara (comma 1). Le amministrazioni aggiudicatrici possono fissare un termine non inferiore a quindici giorni a decorrere dalla data di invio del bando di gara se, per ragioni di urgenza debitamente motivate dall’amministrazione aggiudicatrice, i termini minimi stabiliti al comma 1 non possono essere rispettati. Il termine assegnato nel caso sottoposto ai giudici siciliani (8 giorni), invece, risulta financo inferiore a quello che– transitoriamente – contempla l’art. 8, comma 1, lett. c), del decreto legge 16 luglio 2020, n. 76 convertito, con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020, n. 120 (che esclude la necessità di dar conto delle ragioni di urgenza, che si considerano comunque sussistenti). Di conseguenza, il TAR siciliano ha disposto l’annullamento degli atti impugnati, ivi compresa l’aggiudicazione.

Inserto leggi e regolamenti:
Informazione pubblicitaria: Appaltitalia - INSERISCI QUI LA TUA PUBBLICITA'

Appaltitalia quotidiano iscritto al registro della stampa del Tribunale di Napoli, N.39 del 01/04/2004
Direttore responsabile Dott. Diego La Grassa

Edito da Editanet S.r.l. P. IVA 06646021219
Sede Legale: Via Francesco Lauria - Centro Direzionale Isola F/11 interno 86 - 80143 Napoli
Sede Operativa: CDN Napoli Isola F11 - 80143 Napoli
Tel.: +39 0810208600 / +39 08118658035 - Fax: +39 0810112814
editanetsrl@pec.sinapsis-srl.net
ISSN online: 2531-6095