EuroCorporation srl

Ricerca libera

RISULTATI DELLA RICERCA

Notizie trovate: 1

Notizia Data pubblicazione Regioni Tipologia Settori
3236 12/06/2018 Tutte Pareri Lavori ed Opere, Progettazioni

Titolo: Accordi Quadro, ANAC: progettazione prima della gara

Sottotitolo: Anche in caso di accordi quadro è necessario il progetto esecutivo

Commento:

Anche in caso di ricorso allo strumento dell’accordo quadro, l’aggiudicazione di nuove opere ed interventi di manutenzione straordinaria deve avvenire nel rispetto della disciplina sulla progettazione. Lo ha affermato l’ANAC con la delibera n. 483 del 23 maggio 2018 esprimendosi riguardo al bando di gara relativo all’accordo quadro quadriennale, suddiviso in tre lotti, per l’esecuzione di interventi di messa in sicurezza e adeguamento sulla SS131 “Carlo Felice”. Il bando pubblicato dall’ANAS nel maggio 2017 era stato ritenuto dal MIT in contrasto con le disposizioni del Codice dei contratti: il Ministero era perplesso sul ricorso allo strumento dell’accordo quadro in caso di lavori e, soprattutto, sulla assenza di una progettazione esecutiva e di un corrispondente quadro economico al fine di garantire la necessaria qualità tecnica delle opere e di dare certezza di tempi e costi di realizzazione. Sul punto l’ANAC si era espressa con nota prot. n. 113635 del 3 ottobre 2017 i cui contenuti sono stati resi pubblici con la delibera n. 483 del 23 maggio 2018. L’ANAC ricorda che, tra le novità introdotte dal D.Lgs. n. 50/2016, vi è l’eliminazione della precisazione prevista dall’art. 59 del d.lgs. n. 163/2006, in base alla quale l’accordo quadro poteva trovare applicazione solo per i lavori di manutenzione. Inoltre, tra le altre numerose il nuovo Codice ha modificato la disciplina dei livelli di progettazione dei lavori pubblici e l’ambito di applicazione dell’appalto integrato: in particolare, l’art. 59 comma 1 del d.lgs. n. 50/2016 ha introdotto il divieto di ricorrere all'affidamento congiunto della progettazione e dell'esecuzione di lavori, fuori dai casi espressamente indicati. Nel caso di specie, trattandosi di nuove opere e di manutenzione straordinaria, la stazione appaltante, non poteva esimersi dal predisporre una progettazione esecutiva prima dell’esecuzione dei lavori. La predisposizione della progettazione è infatti necessaria per individuare esattamente la categoria e le classi dei lavori che devono essere affidati e, conseguentemente, per fissare correttamente i corrispondenti requisiti di partecipazione, evitando di restringere ingiustificatamente il numero dei possibili partecipanti. Pertanto, ha concluso l'ANAC, l’aggiudicazione di nuove opere ed interventi di manutenzione straordinaria deve avvenire nel rispetto della disciplina sulla progettazione anche in caso di ricorso allo strumento dell’accordo quadro; ciò, in quanto, ove pure si ritenga che le modifiche apportate dal nuovo Codice alla disciplina dell’accordo quadro abbiano l’effetto di estenderne l’ambito di applicazione alla manutenzione straordinaria ed ai lavori, restano fermi gli obblighi di progettazione previsti dallo stesso Codice.

Inserto leggi e regolamenti: Informazione pubblicitaria: Appaltitalia - INSERISCI QUI LA TUA PUBBLICITA'

Appaltitalia quotidiano iscritto al registro della stampa del Tribunale di Napoli, N.39 del 01/04/2004
Direttore responsabile Dott. Diego La Grassa

Edito da Editanet S.r.l. P. IVA 06646021219
Sede Legale: Via Francesco Lauria - Centro Direzionale Isola F/11 interno 86 - 80143 Napoli
Sede Operativa: CDN Napoli Isola F11 - 80143 Napoli
Tel.: +39 0810208600 - Fax: +39 0810112814
editanetsrl@pec.sinapsis-srl.net
ISSN online: 2531-6095